Terza Età Come faccio a prenderlo in culo alla mia età?

Cara Giovanna, sto passando momenti molto brutti, magari puoi darmi una dritta.
Ho 67 anni, il diabete e una maledetta cardiopatia ischemica mi hanno fatto diventare impotente
e nemmeno il Cialis o altri prodotti possono piu' nulla, oltretutto con i cerotti di nitroglicerina per
l'ischemia non posso nemmeno prenderli.
E' una cosa bruttisima per un uomo perche' oltre al danno devi temere il ridicolo e anche
le rimostranze di una moglie che ti ricorda, quasi ogni giorno, che ti meriti ti faccia le corna
perche' non sei buono piu' ma che lei continua ad esserti fedele. Ma tu qualche
sospetto che lei abbia gia' provveduto a fartele lo hai. E che potresti fare? Devi capire che
lei ha diritto ad un po' di soddisfazione e devi star zitto altrimenti il tuo stato ti viene di nuovo
sbattuto in faccia. Ma quello che mi fa soffrire di piu' e' che nonostante la "disfunzione erettile" ho ancora
un enorme desiderio di fare sesso e mi masturbo quasi ogni giorno. Magari avessi raggiunto la pace dei sensi!
Il fatto che non mi viene piu' duro da penetrare una donna non significa che io non raggiunga
piu' l' orgasmo e che non eiaculi piu'.
Ma prima di dirti il problema attuale devo tornare indietro a fatti di molti anni fa.
Avevo 15 anni e i miei genitori mi mandarono in vacanza presso una mia zia che abitava
in una localita' turistica di mare. La notte dormivo nell' appartamento al piano superiore, quello che
era stato di mio nonno buonanima, con mio cugino di 17 anni. Lui in un lettino ed io nel lettone del nonno.
Spesso pero' ci mettevamo tutti e due nel lettone a chiacchierare fino a tardi e li ci prendeva il sonno.
Una notte, due giorni dopo che dormivamo insieme, sentii che mio cugino mi premeva il cazzo sul buchetto, per
un po' feci finta di dormire e di non accorgermene per non metterlo in imbarazzo sicuro che avrebbe smesso.
Ma lui non smise e bagnandomi con la saliva mi penetro'. Per quasi un mese io divenni la sua femmina,
mi inculava anche tre quattro volte per notte perche' alla sua eta' gli veniva duro di continuo ,senza interruzioni lunghe.
Dopo un paio di giorni cominciai a partecipare al suo piacere e quando lui mi schizzava nell'ano cominciai
addirittura ad eiaculare anche io senza la necessita' che mi segassi. Mi insegno' anche a succhiarlo e a farmi venire in bocca,
ma non voglio andare oltre e continuare nella descrizione di quella che fu la mia vacanza omosessuale passiva.
Dopo non ho avuto rapporti omo con nessun altro uomo, non ne sentivo il bisogno, il tutto era successo allora anche
per il grande legame affettivo che avevo con mio cugino. Vengo ad oggi. Vista la mia situazione e l'eccitazione sessuale
che non mi lascia, da qualche tempo mi sta capitando di masturbarmi al ricordo del suo cazzo nel mio culo e mi prende il desiderio di
comportarmi da femmina ancora qualche volta. Non mi era mai successo in cinquanta anni! Meno male che la faccenda del
corona virus ci costringe a stare in casa perche' il desiderio e' cosi forte che se non fossi chiuso in casa sarei gia' andato
da una travesta ben dotata a farmi inculare. Non sento il desiderio degli uomini, non mi piacciono, ho solo il desiderio di
fare sesso, di provare di nuovo piacere. Questa faccenda non mi piace, che figura farei con i miei figli e con mia moglie se dovessero
scoprire questi miei desideri o che magari scoprissero che mi son fatto inculare da una travesta brasiliana? Dammi un consiglio per favore.
Ciao.
 

micio79

Utente
Ciao ho letto con piacere il tuo racconto, prova a lasciarti andare è vedrai che qualcuno che ti penetri lo trovi.
 
Ciao ho letto con piacere il tuo racconto, prova a lasciarti andare è vedrai che qualcuno che ti penetri lo trovi.
Il problema e' che non desidero farlo con un uomo, non lo sopporterei. Purtroppo quello che mi fece fare la femmina
quando avevo quindici anni da trenta anni non c' e' piu'. Una domenica pomeriggio ando' ad inchiodarsi con
la sua Giulietta Sprint in un muro. Forse con lui sarei riuscito a farlo. Ma mentre desidero riprovare quelle sensazioni
non desidero assolutamente un uomo, forse solo una travesta potrebbe darmi l'impressione di non essere posseduto da un uomo.
E contemporaneamente non sopporto l'idea di aver questo desiderio. L'esperienza omosex fini' quell'estate, ne io ne mio cugino avemmo piu' questa "tendenza", crescendo divenimmo eterosessuali, fu un caso di disorientamento sessuale adolescenziale e momentaneo. Rimase un segreto fra noi due e non ne parlammo mai. Il desiderio mi e' venuto probabilmente perche' mi sento frustrato non potendo piu' a fare sesso come un uomo. E che ne so che fine sta facendo la mia testa. Per questo vorrei un consiglio su come uscirne, non su come fare per farmi inculare, perche' ,come hai detto, so che se voglio uno che mi inculi , anche se son vecchio, lo trovo, certamente pagando. Ma poi mi sentirei una merda piu' di come mi sento ora, impotente, forse cornuto ed, alla fine, pure ricchione..un bel modo di finire i miei anni.
 

micio79

Utente
Non lo so, per me ti fai troppi problemi, essere a 4 rampe è bello e se dietro c’è bel cazzo la goduria arriva. È ovvio che se ti senti mille blocchi allora è meglio evitare.
 

sederino

Utente Attivo
Interessante il quesito che poni...
Secondo me c'è in noi anche una componente omosessuale, che magari alla tua età è ritornata fuori. Anche 'deluso' dal comportamento della moglie, la quale secondo me dovrebbe continuare a volerti bene. Troppo facile amare un uomo quando sta bene è in salute ed 'abbandonarlo' quando non per colpa sua, si trova in una situazione di perdita di benessere fisico.
Il sesso non è tutto nella vita e si può benissimo rinunciare se è amore profondo, le corna sono sempre un 'tradimento' ma un tradire i propri sentimenti.
 

giovannastory

Moderator
Membro dello Staff
Venditore
Gentile amico, a mio parere tu hai provato la bisessualità, alla giusta età e nella giusta situazione.
Eravate troppo giovani e troppo uniti per soccombere alle stupide etichettature, tipo; sottomesso, maschio alfa, omosessuale eccetera. Avete semplicemente trovato spontaneamente un gioco erotico di ruolo, la violenta eccitazione e la giovane età, vi ha fatto superare rapidamente le convenzioni e godere del puro sesso, comunque consumato.
Oggi ovviamente ci sono i problemi che hai esposto, per i quali ti faccio solo i migliori auguri, che tu riesca a superare le fasi più critiche e odiose.
Detto questo credo che tu faccia la scelta migliore a provare la sodomia con una trans, onde evitare fastidiose ripercussioni.
Però vorrei suggerirti anche un altra opportunità, cero si devi lavorare un po' di più, ma potresti vivere delle esperienze piacevoli e diverse, senza trascendere nel misero rapporto prezzolato.
Gli ingredienti per il mix che ti suggerisco potrebbero essere facili da reperire.
Vediamo: tu hai una bella moglie eccitabile e vogliosa, che magari ha già un amante (ma qui mettiamoci un interrogativo)
Questo Forum e anche altri siti da me controllati sono pieni di uomini, spesso anche molto corretti e affidabili, spesso bi_sex, che non chiederebbero di meglio che inserirsi come bull nel vostro menage.
Potrebbero accontentare tua moglie, che se ho ben capito continua ad essere la tua donna a tutti gli effetti tranne per il sesso. Potrebbero accontentare il tuo desiderio di intrigo, ti garantisco che il cuckold offre sensazioni nuove e intense a entrambi i coniugi, e magari, potresti soddisfare facilmente il tuo desiderio di prenderlo dietro. La sensazione di non desiderare contatti con un uomo ma di sognare di essere sodomizzati e tipica dei bi_sex che non "consumano", ma sono sicura che quando ti troverai nella situazione di eccitamento, romperai ogni tabù... e sarà facile farti "rompere". scusa il gioco di parole.
Per il momento: buona fortuna 🌈
 
Gentile amico, a mio parere tu hai provato la bisessualità, alla giusta età e nella giusta situazione.
Eravate troppo giovani e troppo uniti per soccombere alle stupide etichettature, tipo; sottomesso, maschio alfa, omosessuale eccetera. Avete semplicemente trovato spontaneamente un gioco erotico di ruolo, la violenta eccitazione e la giovane età, vi ha fatto superare rapidamente le convenzioni e godere del puro sesso, comunque consumato.
Oggi ovviamente ci sono i problemi che hai esposto, per i quali ti faccio solo i migliori auguri, che tu riesca a superare le fasi più critiche e odiose.
Detto questo credo che tu faccia la scelta migliore a provare la sodomia con una trans, onde evitare fastidiose ripercussioni.
Però vorrei suggerirti anche un altra opportunità, cero si devi lavorare un po' di più, ma potresti vivere delle esperienze piacevoli e diverse, senza trascendere nel misero rapporto prezzolato.
Gli ingredienti per il mix che ti suggerisco potrebbero essere facili da reperire.
Vediamo: tu hai una bella moglie eccitabile e vogliosa, che magari ha già un amante (ma qui mettiamoci un interrogativo)
Questo Forum e anche altri siti da me controllati sono pieni di uomini, spesso anche molto corretti e affidabili, spesso bi_sex, che non chiederebbero di meglio che inserirsi come bull nel vostro menage.
Potrebbero accontentare tua moglie, che se ho ben capito continua ad essere la tua donna a tutti gli effetti tranne per il sesso. Potrebbero accontentare il tuo desiderio di intrigo, ti garantisco che il cuckold offre sensazioni nuove e intense a entrambi i coniugi, e magari, potresti soddisfare facilmente il tuo desiderio di prenderlo dietro. La sensazione di non desiderare contatti con un uomo ma di sognare di essere sodomizzati e tipica dei bi_sex che non "consumano", ma sono sicura che quando ti troverai nella situazione di eccitamento, romperai ogni tabù... e sarà facile farti "rompere". scusa il gioco di parole.
Per il momento: buona fortuna 🌈
Gentile signora, non so se era la giusta eta' e la giusta situazione. Devo riconoscere che mi piaceva prendere mio cugino
nel didietro, come ho detto provavo quello che poi avrei capito essere l'orgasmo anale ed eiaculavo pure in quei momenti ,
ero arrivato addirittura io a chiedere a lui di prendermi. Spingevo il culo verso di lui e mi strusciavo al suo cazzo che diventava
duro in un attimo. Dormivo nudo e la prima cosa che facevo era di stendere un asciugamano sotto di me prima di andare a letto
perche' l' esperienza ci aveva fatto capire che avremmo potuto sporcare le lenzuola e non avremmo mai voluto che mia zia si accorgesse
di quello che succedeva la notte al piano di sopra. Molte volte mio cugino invitava un suo amico a dormire su per la notte.
Mi annuncio' l'ospite dicendomi che mi sarebbe piaciuto perche' il suo amico aveva un affare molto grosso e che lui voleva vedere se
riusciva a farlo entrare tutto ed io a prenderlo. Era vero, il suo amico mi diede davvero molto piacere e non ci furono grossi problemi a farlo entrare anche se era grosso ed era pure durissimo, con l'olio di oliva della cucina del nonno scivolo' dentro facile, ma sentii bene la differenza con quello di mio cugino. Ma questo significa che mi prendevano sempre in due quando il suo amico rimaneva a dormire. A me piaceva tenere la capocchia in bocca ma non mi piaceva tanto inghiottire tutto, ma,quasi sempre, non avevo scelta. Raccontandovi queste cose , in questo momento, mi e' venuto un gran desiderio, forse per questo sto scendendo nei dettagli, mi fa piacere ricordare ed, allora, continuo con la risposta. Questa attivita' notturna pero' mi dava anche dei problemi, la mattina quando mettevo il costume per andare al mare, dovevo ripiegare piu' volte della carta igienica ed usarla come assorbente altrimenti avrei macchiato pure i pantaloncini con tutto quello che mi usciva da dietro quando ero all' impiedi e camminavo. Tanto sperma e pure qualche macchia di sangue. Quando andavo a fare il bagno mi lavavo dietro con l'acqua salata e smaltivo la carta. Inoltre avevo sempre un po' di mal di pancia ed una leggera diarrea che non mi lasciarono per molti giorni ancora quando tornai a casa mia e che mia madre attribui' alla pessima cucina di sua sorella. Poi per alcuni mesi, specialmente quando cambiava il tempo, continuai a sentire delle dolorose ed improvvise fitte all'ano. Fortunatamente io abitavo a circa 100Km da mio cugino e quindi finita l'estate finirono pure le inculate, con i miei amici del paese non ebbi mai alcun rapporto omosessuale, nessuno di loro era smaliziato come mio cugino di citta' ed io , pur se in quel tempo l'avessi voluto, non mi fidavo e non volevo diventare la checca del paese. Ormai avevo fatto esperienza anche dei termini per indicare quelli che, come me, lo prendevano in culo. Veniamo ad ora. Mi avete detto che la cosa migliore sarebbe farlo con una trans, credo anche io, ma vi giuro e giuro a me stesso che a meno che questa fregola non diventi ulteriormente patologica cerchero' di resistere perche' temo che se lo faccio anche una volta lo faro' ancora ed ancora, con tutte le conseguenze prevedibili purtroppo. La reclusione volontaria per il corona virus potra' facilitarmi senza dubbio, se non mi ammazza prima visto il mio stato di salute.Circa la possibilita' di trovare un bull bisex che possa soddisfare mia moglie data la mia impossibilita' a farlo e inculare pure me e' improponibile. Mia moglie, sospetta fedifraga per sua necessita' fisiologica, non accetterebbe mai. E una donna poco flessibile mentalmente, per lei un marito che si rispetti deve portare a casa i soldi ed il cazzo ,io ormai posso portare solo i soldi e non deve mai portare a casa il cazzo di un altro, la donna se lo deve cercare da sola, senza far saper niente a nessuno. Per lei una donna, anche se anzianotta ( ha 60 anni), deve avere a disposizione un cazzo, magari anche molto grosso, che le possa dar piacere, anche per quelle , ormai poche,volte che le viene voglia di prenderlo in fica o di essere inculata o di fare un pompino. Pertanto se ha un amico, si fa fottere in modo molto discreto, forse quando esce un paio di volte a settimana per andare in parrocchia e torna dopo tre - quattro ore e la prima cosa che fa appena tornata va a lavarsi le mutande (!!!!), le calze e a farsi un bidet con un prodotto lenitivo che ho trovato in bagno e solo lei usa. Ma forse sono troppo sospettoso. Per lei gli uomini sono uomini e i froci sono froci, guai a me se scoprisse il mio passato e i miei attuali desideri ,non esiterebbe un attimo a mettermi alla berlina davanti a tutta la famiglia. Per inciso, da quando la malattia mi ha reso impotente, non si fa toccare piu', niente baci alle zizze, niente mani sul culo,non me la fa nemmeno leccare e si rifiuta di anche di farmi un pompino perche' dice che se il cazzo e'moscio non e' piacevole nemmeno succhiarlo. A me piacerebbe fare qualcosa con lei perche' chissa' che se non mi diventa proprio duro potrei avere una erezione che mi permetta magari di metterglielo nella fica ma niente, se voglio avvicinarmi a lei devo avere il cazzo gia' duro altrimenti posso andare a cacare. Come avra' capito non e'una donna che accetti defaillances o che abbia un minimo di dolcezza e disponibilita'. Cordialmente.
 
Ultima modifica:

giovannastory

Moderator
Membro dello Staff
Venditore
Caro @cuculocascio
Ti posso solo ripetere i miei auguri, allora, sperando in tempi migliori.
Visto che la tua storia è molto eccitante ti volevo chiedere se ti dispiace se la uso come ispirazione per un possibile, prossimo racconto.
Grazie. Con affetto... 🌈
 
Caro @cuculocascio
Ti posso solo ripetere i miei auguri, allora, sperando in tempi migliori.
Visto che la tua storia è molto eccitante ti volevo chiedere se ti dispiace se la uso come ispirazione per un possibile, prossimo racconto.
Grazie. Con affetto... 🌈
Senza dubbio puo' usare questa che purtroppo e' la storia di una vita. Ma non credo sia originale, credo che sia una storia con tratti comuni a tante altre storie di ragazzi che hanno sperimentato l'omosesssualita'. In bocca al lupo e si riguardi che sto covid19 non scherza. Finira' prima o poi , speriamo non a puttane. Io cerco di attuare tutte le norme di profilassi, prima fra tutte quella di non lavare le mani prima di far pipi'..cosi' il virus si attacca al cazzo..:);):)🤣
 

giovannastory

Moderator
Membro dello Staff
Venditore
Senza dubbio puo' usare questa che purtroppo e' la storia di una vita. Ma non credo sia originale, credo che sia una storia con tratti comuni a tante altre storie di ragazzi che hanno sperimentato l'omosesssualita'. In bocca al lupo e si riguardi che sto covid19 non scherza. Finira' prima o poi , speriamo non a puttane. Io cerco di attuare tutte le norme di profilassi, prima fra tutte quella di non lavare le mani prima di far pipi'..cosi' il virus si attacca al cazzo..:);):)🤣
Grazie... OK
La storia è bella proprio perché è segretamente comune a tante esperienze pur se segrete.
 

Siloxide

Utente
Gentile signora, non so se era la giusta eta' e la giusta situazione. Devo riconoscere che mi piaceva prendere mio cugino
nel didietro, come ho detto provavo quello che poi avrei capito essere l'orgasmo anale ed eiaculavo pure in quei momenti ,
ero arrivato addirittura io a chiedere a lui di prendermi. Spingevo il culo verso di lui e mi strusciavo al suo cazzo che diventava
duro in un attimo. Dormivo nudo e la prima cosa che facevo era di stendere un asciugamano sotto di me prima di andare a letto
perche' l' esperienza ci aveva fatto capire che avremmo potuto sporcare le lenzuola e non avremmo mai voluto che mia zia si accorgesse
di quello che succedeva la notte al piano di sopra. Molte volte mio cugino invitava un suo amico a dormire su per la notte.
Mi annuncio' l'ospite dicendomi che mi sarebbe piaciuto perche' il suo amico aveva un affare molto grosso e che lui voleva vedere se
riusciva a farlo entrare tutto ed io a prenderlo. Era vero, il suo amico mi diede davvero molto piacere e non ci furono grossi problemi a farlo entrare anche se era grosso ed era pure durissimo, con l'olio di oliva della cucina del nonno scivolo' dentro facile, ma sentii bene la differenza con quello di mio cugino. Ma questo significa che mi prendevano sempre in due quando il suo amico rimaneva a dormire. A me piaceva tenere la capocchia in bocca ma non mi piaceva tanto inghiottire tutto, ma,quasi sempre, non avevo scelta. Raccontandovi queste cose , in questo momento, mi e' venuto un gran desiderio, forse per questo sto scendendo nei dettagli, mi fa piacere ricordare ed, allora, continuo con la risposta. Questa attivita' notturna pero' mi dava anche dei problemi, la mattina quando mettevo il costume per andare al mare, dovevo ripiegare piu' volte della carta igienica ed usarla come assorbente altrimenti avrei macchiato pure i pantaloncini con tutto quello che mi usciva da dietro quando ero all' impiedi e camminavo. Tanto sperma e pure qualche macchia di sangue. Quando andavo a fare il bagno mi lavavo dietro con l'acqua salata e smaltivo la carta. Inoltre avevo sempre un po' di mal di pancia ed una leggera diarrea che non mi lasciarono per molti giorni ancora quando tornai a casa mia e che mia madre attribui' alla pessima cucina di sua sorella. Poi per alcuni mesi, specialmente quando cambiava il tempo, continuai a sentire delle dolorose ed improvvise fitte all'ano. Fortunatamente io abitavo a circa 100Km da mio cugino e quindi finita l'estate finirono pure le inculate, con i miei amici del paese non ebbi mai alcun rapporto omosessuale, nessuno di loro era smaliziato come mio cugino di citta' ed io , pur se in quel tempo l'avessi voluto, non mi fidavo e non volevo diventare la checca del paese. Ormai avevo fatto esperienza anche dei termini per indicare quelli che, come me, lo prendevano in culo. Veniamo ad ora. Mi avete detto che la cosa migliore sarebbe farlo con una trans, credo anche io, ma vi giuro e giuro a me stesso che a meno che questa fregola non diventi ulteriormente patologica cerchero' di resistere perche' temo che se lo faccio anche una volta lo faro' ancora ed ancora, con tutte le conseguenze prevedibili purtroppo. La reclusione volontaria per il corona virus potra' facilitarmi senza dubbio, se non mi ammazza prima visto il mio stato di salute.Circa la possibilita' di trovare un bull bisex che possa soddisfare mia moglie data la mia impossibilita' a farlo e inculare pure me e' improponibile. Mia moglie, sospetta fedifraga per sua necessita' fisiologica, non accetterebbe mai. E una donna poco flessibile mentalmente, per lei un marito che si rispetti deve portare a casa i soldi ed il cazzo ,io ormai posso portare solo i soldi e non deve mai portare a casa il cazzo di un altro, la donna se lo deve cercare da sola, senza far saper niente a nessuno. Per lei una donna, anche se anzianotta ( ha 60 anni), deve avere a disposizione un cazzo, magari anche molto grosso, che le possa dar piacere, anche per quelle , ormai poche,volte che le viene voglia di prenderlo in fica o di essere inculata o di fare un pompino. Pertanto se ha un amico, si fa fottere in modo molto discreto, forse quando esce un paio di volte a settimana per andare in parrocchia e torna dopo tre - quattro ore e la prima cosa che fa appena tornata va a lavarsi le mutande (!!!!), le calze e a farsi un bidet con un prodotto lenitivo che ho trovato in bagno e solo lei usa. Ma forse sono troppo sospettoso. Per lei gli uomini sono uomini e i froci sono froci, guai a me se scoprisse il mio passato e i miei attuali desideri ,non esiterebbe un attimo a mettermi alla berlina davanti a tutta la famiglia. Per inciso, da quando la malattia mi ha reso impotente, non si fa toccare piu', niente baci alle zizze, niente mani sul culo,non me la fa nemmeno leccare e si rifiuta di anche di farmi un pompino perche' dice che se il cazzo e'moscio non e' piacevole nemmeno succhiarlo. A me piacerebbe fare qualcosa con lei perche' chissa' che se non mi diventa proprio duro potrei avere una erezione che mi permetta magari di metterglielo nella fica ma niente, se voglio avvicinarmi a lei devo avere il cazzo gia' duro altrimenti posso andare a cacare. Come avra' capito non e'una donna che accetti defaillances o che abbia un minimo di dolcezza e disponibilita'. Cordialmente.
Sei in una situazione critica ,ma se insisti vedi che tua moglie un pompino al cazzo moscio te lo fa,basta che aspetti fiori la porta del bagno quando rientra e vedi le nutandine e la figa se hanno tracce di sperma.
 
Caro @cuculocascio
Ti posso solo ripetere i miei auguri, allora, sperando in tempi migliori.
Visto che la tua storia è molto eccitante ti volevo chiedere se ti dispiace se la uso come ispirazione per un possibile, prossimo racconto.
Grazie. Con affetto... 🌈
Carissima Giovanna, nuntio vobis gaudium magnum! La vita riserva sempre sorprese, spesso brutte ma qualche volta , per fortuna, anche piacevolissime. Ti avevo scritto circa il mio desiderio, ora che la malattia mi ha reso impotente, di riprovare ancora una volta dopo tanti anni il piacere di essere inculato. Pensavo che dovessi rivolgermi ad una transa per realizzare questo desiderio, pensavo che dovessi aspettare che il virus sparisse per uscire di casa, ma ora devo ringraziare il domicilio coatto imposto dalla pandemia per aver di nuovo goduto. Tutto e’ successo poche ore fa, prima di pranzo, e non vedevo l’ora di raccontarti il fatto. Ieri mi ha telefonato il vedovo ,quasi mio coetaeo, che abita al sesto piano, sapeva che ero stato un tecnico informatico e mi ha chiesto di dare , per favore,una occhiata al suo PC che non riusciva piu’ a navigare e l’assistenza gli aveva detto che avevano problemi a mandare qualcuno. Cosi’ ,per il buon vicinato e per fare una opera buona perche’ gia’ siamo chiusi in casa e non avere la possibilita’ di navigare sul WEB e’ terribile, mi sono armato dei miei tools software ed hardware, ho preso l’ascensore e sono andato a vedere che era successo. Stamattina verso le nove sono tornato da lui per concludere il lavoro. Il PC ora va benissimo! Tanto per amicizia gli ho mostrato come usare il programma VLC per mandare ,tramite router, i film al televisore di casa. Lui ha scelto, ovviamente, un primo breve film porno che abbiamo gustato sul suo 52 pollici HD, poi ha fatto partire un film nel quale un negro con una grossissima nerchia inculava un ragazzo bianco. Abbiamo commentato divertendoci quello che vedevamo e poi lui ha tirato fuori il cazzo per masturbarsi. Io ho fatto lo stesso, perche’ anche se non mi si drizza riesco a venire lo stesso. Lui ha pero’ un cazzo che secondo me e’ oltre i 18 cm con una cappella poderosa! Mentre ci menavamo il cazzo io guardavo ammirato il suo, ad un certo punto lui mi ha messo una mano dietro la testa, mi ha fatto piegare verso di se’ e me lo ha messo in bocca. Una cappella dura e liscia come la seta! Beato lui! Dopo un po’ che leccavo e succhiavo mi ha chiesto se lo volessi nel culo, con un po’ di timore gli ho detto di si! Si e’ alzato con quello sfilatino king size che oscillava maestoso ad ogni suo passo ed e’ andato a prendere un lubrificante. Si e’ presentato con un vasetto di crema dicendomi che era quella che usava per inculare la sua cara moglie e che gli piaceva sentirne il profumo. Mi ha sapientemente lubrificato prima con un dito e poi con due e finalmente quando ha visto che ero ben aperto ha appoggiato il cazzo al mio culo per penetrarmi, Da 50 anni non provavo quel brivido e nonostante la crema ho sofferto un po’ ma anche quel dolore e' bellissimo, e' lui che ti fa sentire tutta la sua potenza di maschio, che apre la tua carne col suo grosso membro. Senza quel dolore che provi all'inizio, che si fa strada dentro di te caldo e irresistibile, forse non proveresti il piacere che viene dopo. Quando finalmente e' entrato tutto facendomi sentire la sua terribile capocchia in fondo all'intestino, si sono aperte le porte del paradiso, si e’ dimostrato un inculatore esperto e di rara potenza e bravura. Purtroppo non son riuscito a venire di culo come mi succedeva da ragazzo e ho dovuto segarmi per sborrare con lui ma ho goduto magnificamente ed e’ stato bellissimo quando si e’ svuotato dentro di me. Spero che la prossima volta io possa riprovare l’orgasmo anale. Poi si e’ offerto di chiavare anche mia moglie, a me sta cosa da un po’ di fastidio, insomma non mi piace di tenere nello stesso palazzo l’amante mio che si fotte e si incula pure mia moglie. Poi come ti ho detto mia moglie e’ una tipa poco flessibile e non so come fare , senza farle sospettare nulla di me, che sia lei a voler accontentare lui che la chiaverebbe davvero bene e volentieri. Inoltre non vorrei che nelle chiacchiere che si fanno prima, durante e dopo aver fottuto lui le dicesse che incula pure me , lei mi butterebbe fuori di casa o mi sputtanerebbe. Dammi un consiglio. Buon week end.
 
Ultima modifica:
Pare strano che dal primo scritto a esser soddisfatto sia intercorso così poco tempo amico mio,nulla di che...
e infatti non ci speravo e non ci credevo nemmeno io che avvenisse tutto cosi' presto, inoltre non avrei voluto fosse un uomo a farmi il culo ma chi lo sapeva che a quello piaceva pure il culo maschile? Non ho resistito , devo essere sincero, ora pero', anche se a quest'ora lo sento ancora dentro, temo che gli equilibri in casa mia si modificheranno e non avrei voluto. Che si fotta mia moglie non mi frega nulla, tanto se non e' lui e' un altro ma temo che lei faccia comunella con lui, cerca di capire quello che voglio dire.
 

Cazzospesso

Utente
e infatti non ci speravo e non ci credevo nemmeno io che avvenisse tutto cosi' presto, inoltre non avrei voluto fosse un uomo a farmi il culo ma chi lo sapeva che a quello piaceva pure il culo maschile? Non ho resistito , devo essere sincero, ora pero', anche se a quest'ora lo sento ancora dentro, temo che gli equilibri in casa mia si modificheranno e non avrei voluto. Che si fotta mia moglie non mi frega nulla, tanto se non e' lui e' un altro ma temo che lei faccia comunella con lui, cerca di capire quello che voglio dire.
Ah, ecco,ha voluto farsi tutti e due, magari tua moglie lo sa ed è daccordo...boh...
 

Cazzospesso

Utente
spero non lo sappia ma chissa' potrebbe pure essere ma se gia' fottevano loro due perche' coinvolgere pure me? avrebbero potuto continuare a farlo senza la necessita' che lui mi inculasse , sei d'accordo?
E no,la signora sa che anche tu hai bisogno di sfogo,e con il cazzo permettimi ti calmi,passando con più facilità sopra le corna no?
 
Alto