Gioca a fare la puttana

Una sera mia moglie Eva ed io torniamo da una serata noiosissima di lavoro. Mia moglie si era vestita per l'occasione, vestitino corto, tacchi alti e rigorosamente senza reggiseno. In macchina mi tormentava per la serata noiosa, dandomi la colpa di averla portata.
Le dissi che malgrado si fosse vestita da troietta quella sera non era riuscita a rimediare né una donna da usare né un maschietto da succhiare.
- Caro maritino se non ho rimediato della carne da assaporare è perchè le persone di questa serata erano tutti dei morti...-
-No amore mio - dissi io - stai perdendo fascino - ridendo.
-Cosaaaaa? sono ancora in grado di farmene parecchi-
Ridendo le dissi - dai facciamo un gioco mai fatto, ti faccio scendere in un posto tranquillo e porta a casa dei soldini- - devo fare la puttana? - -si... rimaniamo un paio d'ore e vediamo quanto fai -
- Che cornuto di merda, depravato schifoso.....va bene ci sto-
1.jpg

Arriviamo in una zona periferica non frequentata, la faccio scendere e si allontana dalla macchina di una ventina di metri - mi raccomando le dissi qualsiasi cosa fai tenere la luce accesa o falla fuori dalla macchina, almeno posso guardare, restiamo in sicurezza e forse mi faccio una sega.
Mi fa il segno con il medio, si sfila gli slip e alza leggermente il vestitino mettendosi di spalle, mostrando il culo fantastico che ha.
Si ferma una prima macchina, abbassa il finestrino e il primo chiede i prezzi...mano 20, bocca 100, avanti 150 e dietro 200....azz sei cara...disse l'uomo che avrà avuto sui 40. Va bene dai monta, fammi una pompa. - Preferisco se scendi...sai mi piace stare in ginocchio...Ok troia come vuoi. Scende dalla macchina, le palpa il culo, se lo tira fuori e mia moglie si inginocchia a succhiarlo. Sentivo lui che la chiamava gran puttana e poco dopo ho capito che si stava svuotando. La paga e se ne va. Arriva uno in motorino, stessa storia sui prezzi, il tipo sembrava un giovane universitario, con jeans strappati e magliettina con un logo famoso....Vedo che la palpa un pò ovunque, lei gli sbottona i pantaloni e parte la sega. Una decina di minuti e il ragazzo fa partire uno schizzo sull'asfalto, sembrava una torta alla crema spiaccicata per terra. Devo dire che il giochetto mi stava eccitando, non tardai a tirarlo fuori per segarmi quella zoccola di mia moglie. Bravissima nel maneggiare cazzi e farli sborrare. Mi accendo una sigaretta, tengo il cazzo fuori e noto che un tipo ferma la macchina, scende e parla con la vacca, curioso della prestazione che avrebbe chiesto, vedo che il tipo si avvicina verso di me. Apro il finestrino e il tipo mi dice - senti quella puttana mi ha detto che te sei un guardone e ti seghi, ma che spesso ti ha visto che fai montare dei maschi in macchina...che dici....ce la seghiamo...? Vedevo da lontano che lei osservava tutto e dico al tipo - ok dai monta - sale in macchina sbottona i pantaloni se lo tira fuori e mi dice - dai tocchiamoci - Afferro il suo cazzo, sentivo odore di sapone e il pelo era bagnato. Tocco la cappella che era già bagnata e inizio la sega, intanto il tipo stava perlustrando i miei coglioni. Mia moglie aveva abbordato un sessantenne che palesemente aveva chiesto un pompino. Lei in ginocchio stava leccando le palle e il tipo le strizzava le tette. - L'uomo nella mia macchina commentava la pompa di Eva - Guarda come succhia e come muove il culo, dai segami più veloce. Aumento il ritmo e il tipo si abbassa completamente i pantaloni e slip, stirava le gambe e iniziavo a sentire il classico odore del cazzo che inizia a sudare. Mi stringeva il cazzo e la cosa guardando la pompa di mia moglie mi stava eccitando da morire. Intanto il tipo con mia moglie doveva aver finito, vedevo lei asciugarsi la bocca e infilarsi i soldi in borsa. Quello in macchina con me intanto era sceso sul mio cazzo, e assaporava le mie palle. Stavolta Eva aveva abbordato uno più ricco, infatti era appoggiata sulla macchina e quello se la stava facendo. Commento la cosa e il tipo abbandona il mio cazzo, per guardare. Riprendo la sega ma stavolta mi dice...-ehi amico che dici della bocca- Mi piego su di lui e inizio a leccare la cappella, fino scendere giu sulle palle.
2.jpg

Mentre lo spompinavo mi descriveva cio che vedeva. Mia moglie era col vestitino alzato, il tipo le allargava il culo e se la sbatteva. Ma la sbatteva talmente forte che ogni colpo sbatteva sulla macchina. Il porco nella mia macchina intanto, mentre lo sbocchinavo, mi infilava un dito nel culo. Mi solleticava le pareti dello sfintere, fino a quando si ferma improvvisamente per poi sborrarmi in bocca. Si riveste, chiede scusa se non ha ricambiato e scende. Intanto Eva stava parlando con due tipi, e vedevo che la palpeggiavano entrambi. Uno era avanti e l'altro dietro, si strusciavano e lei muoveva il culo su di loro. Si piega su uno e l'altro si apre la strada dietro. Stavolta scendo e mi avvicino, i due mi dicono - che cazzo vuoi - e lei - tranquilli è un guardone e anche bisessuale, mi spia e si sega...e lo lascio fare - mi avvicino e vedo che mia moglie stava succhiando quello avanti e quello dietro se la scopava, fortunatamente col preservativo. Mi abbasso i pantaloni e mi sego mia moglie che si dava da fare. Il tipo che la scopava non aveva un cazzo grosso, ma il tipo nella sua bocca era enorme. Uno dei due mi dice, dai vieni qui, paghiamo noi, mi avvicino e mi fa toccare da mia moglie. Non sei male fanno i due...capello lungo, barba...belle labbra e bel fisico...e a cazzo stai messo bene...e dopo quel ...bene il tipo che scopava mia moglie mi accarezza il cazzo...dai vieni qui...se la scopava e mi toccava il corpo. Però....sei eccitante fa lui e toccava...si sfila da mia moglie e viene verso di me...intanto l'altro si sostituisce in figa di mia moglie. Il tipo leccava i capezzoli, e intanto mi masturbava. Tocco il suo cazzo e lo sentivo durissimo, mi eccitava, come mi eccitava sentire mia moglie sbattuta. Mentre il tipo se la faceva, non perdeva di vista noi che ci toccavamo. Sentivo dei brividi, avevo un cazzo durissimo nelle sue mani, sentivo che mi frugava in mezzo al culo. Lasciavo lo sfintere aprirsi e infilò un dito nel culo, sentivo come il dito si muoveva dentro di me, mi fece avvicinare a mia moglie e le disse che le dava altri duecento euro se mi spompinava. Avevo il cazzo nella sua bocca mentre il tipo la montava e l'altro mi masturbava il culo.
3.jpg

Sapevo bene cosa stava accadendo e mi stavo preparando...non attesi molto. Sentivo un pezzo di carne entrare piano piano nel culo, fino ad avvertire le sue palle farmi il solletico sulle mie. Mi piegavo in avanti e mia moglie non riusciva più a tenerlo in bocca. Mi ritrovai appoggiato sulla macchina affianco a mia moglie, entrambi a pecorina. I due di dietro ci scopavano, ci afferravano il culo e ci montavano. Il mio cazzo che durante la penetrazione si era ammosciato era di nuovo duro. Riuscivo mentre mi montava a baciare mia moglie. Sentivo il cazzo di lui sempre più dentro, un palo su per la schiena, già l'avevo preso in culo in passato, ma non affianco a mia moglie che montavano. Quello che si faceva mia moglie fa - dai fammelo provare - e l'altro - ma dai sto per venire.. - su dai - fa l'altro. I due si sfilano e si cambiano posizione. Entra subito in figa e quello dietro di me.....accidenti se era più grosso...sentivo che mentre entrava, mi allargava tutto, se il primo lo sentivo sulla schiena , questo direttamente in bocca. L'altro sborra nel preservativo dentro mia moglie, quello dentro di me sentivo che stava sfondando lo sfintere, fino a quando finalmente sborra. Mi accascio sulla macchina e sento mia moglie ricevere i soldi, per poi venire da me per farmi sborrare con la bocca. Ero a pezzi, rimontiamo in macchina e lei mi fa......dovremmo fare questo lavoro....ahahahahahahah.
 
Alto